sabato 3 giugno 2017

Crostata con crema di anacardi


La cosa veramente notevole di questa crostata è la crema di anacardi.
Avevo letto un sacco di ricette, ma non mi ero mai convinta a provarla.
Poi mi sono decisa e, un po' a occhio, un po' con qualche ricetta alla mano, ho fatto questa crema.
Ho frullato gli anacardi (circa 200 per la dose per una crostata) con uno yogurt bianco di soia e il succo dimezzo limone (per la quantità di succo, direi di partire con poco e aggiungere se piace... a me piace molto). Poi ho aggiunto pezzetti di cioccolato fondente e un cucchiaio di sciroppo d'acero.

Per la pasta frolla, ho seguito le indicazioni della ricetta base vegan del libro del Bimby
125 gr di farina di farro
125 gr di farina 00
125 gr di zucchero di canna
70 gr di olio di semi di mais
60 gr di acqua.
Mettere tutto nel Bimby per 20 secondi a velocità 5.
Fare riposare l'impasto un paio di ore in frigo.
Cuocere a 180 gradi per una ventina di minuti.

Ravioli fatti in casa

Da quando sono diventata vegana, ho iniziato a cucinare, questo accadeva circa 3 anni fa.
Da qualche mese mi sono intrippata di brutto con il Bimby che trovo sia un ottimo strumento e ci faccio di tutto. E da qualche mese ho riesumato la macchina per fare la pasta, la famosa Imperia, che esiste da quando ero piccola e forse anche da prima. Nelle scorse settimane, ho soprattutto fatto lasagne, che sono la cosa più veloce del mondo, ma non vedevo l'ora di avere del tempo per fare una pasta ripiena.
Oggi, quindi, è stata la volta dei 

Ravioli al ripieno di pesto di frutta secca.
Pasta fresca
250 gr di farina di grano duro
20 gr di olio
130 gr di acqua tiepida
Mettere tutto nel Bimby per 2 minuti a velocità spiga.
Lasciare riposare un po' (1/2 ora) e poi lavorare con la macchina per la pasta.


Ripieno di frutta secca
Due pugni (la mia unità di misura preferita, visto che faccio quasi tutto a occhio) di frutta secca mista, io avevo mandorle tostate, noci e, soprattutto, nocciole
Un po' di olio di oliva
Mettere nel mixer / Bimby, quello che avete, fino a ottenere un pesto - che deve rimanere molto denso (fondamentale per il ripieno)
Condimento
Pesto di cui sopra con salvia, allungato con l'acqua di cottura della pasta.